Facciamo eleggere

Sosteniamo una nuova generazione di politiche e politici 

Sono 13 le persone che abbiamo deciso di sostenere alle elezioni comunali di giugno 2022: 7 donne, 9 under 40 di cui 5 under30, forte legame con il territorio, storie di attivismo, battaglie concrete sul campo, hanno a cuore i temi giusti.

Quattro sono candidati sindaci, tre di coalizioni di centro-sinistra e uno di coalizione civica di sinistra, e nove sono aspiranti consiglieri, prevalentemente appartenenti a liste civiche ma non solo.

Scopri chi sono 

Come avvenuto nelle ultime 3 elezioni in cui abbiamo contribuito a far eleggere 28 attiviste e attivisti nelle loro campagne elettorali, puoi aiutarci a sostenerli e sostenerle.

Dona ora 1-5-10-20-50 €

Elena Ostanel

38 anni, consigliera regionale della Regione Veneto, collegio di Padova, lista “Il Veneto che Vogliamo”

Claudia Pratelli

40 anni, consigliera comunale all’Assemblea capitolina di Roma,
lista “Roma Futura” 

Simona Larghetti

36 anni, consigliera comunale a Bologna, lista “Coalizione Civica, Coraggiosa Ecologista e Solidale”

Giacomo Tarsitano

21 anni, consigliere comunale a Bologna, lista “Matteo Lepore sindaco”

Abdullahi Ahmed

32 anni, consigliere comunale a Torino,
lista del Partito Democratico

Lorenzo Radice

40 anni, Sindaco
Legnano, Provincia di Milano, a capo di una coalizione di centro sinistra

Jacopo Suppo

39 anni, Sindaco a Condove (Torino) con Condove in Comune, lista di centro sinistra

Edoardo Accorsi

26 anni, Sindaco di Cento (Ferrara) con una coalizione civica e di centrosinistra

Valeria Campagna

24 anni, consigliera comunale a Latina,
lista “Latina Bene Comune”

Marwa Mahmoud

36 anni, consigliera comunale a Reggio Emilia,
con il PD 

Valentina Barale

47, consigliera comunale a Livorno, come capolista di Potere al Popolo

Maria Grazia D’Amico

55 anni, consigliera comunale a Varese,
lista “Progetto concittadino”

Marco Tonti

46 anni, consigliere comunale a Rimini,
lista “Rimini Coraggiosa”

Giulia Massolino

33 anni, consigliera comunale a Trieste,
lista “Adesso Trieste”

Federico Zappini

38 anni, consigliere comunale a Trento,
lista “Trento Futura”

Beatrice Corsi

36 anni, consigliera comunale a Sesto Fiorentino (Firenze), lista “Ecolò”

Giulia Princivalli

27 anni, consigliera comunale a Oderzo (Treviso),
lista “Oderzo Bene Comune”

Luana Grossi

34 anni, consigliera comunale a San Benedetto Po (Mantova),
lista “Insieme per San Benedetto Po”

Mario Rosati

59, consigliere d’opposizione a Urbino, con un’alleanza di liste di centro sinistra

Roberto Covolo

43 anni, consigliere di opposizione a San Vito dei Normanni (Brindisi)

Giorgio De Zen

38 anni, consigliere di opposizione a Schio (Vicenza)

Margherita Silvestrini

59 anni, consigliere di opposizione a Gallarate (Varese)

Federico Braini

 43 anni, consigliere di opposizione a Arquata Scrivia (Alessandria),
lista “Noi per Arquata”

Gabriella Guida

38 anni, consigliere di opposizione
Positano (Salerno)

Alessandra Buzzo

59, consigliere di opposizione a Santo Stefano di Cadore (Belluno)

Giovanni Litt

25 anni, consigliere di opposizione a Spinea (Venezia)

Caterina Pagnin

37 anni, consigliere di opposizione a Quarto d’Altino (Venezia)

Paolo Bersani

27 anni, consigliere d’opposizione a Rottofreno (Piacenza),
lista “Ripensiamo Rottofreno”

Abbiamo un piano: ispirandoci ai PAC americani, ripartiamo dai contesti locali per sostenere le campagne elettorali.

La politica non deve essere privilegio per pochi

Dal 2019 abbiamo contribuito ad eleggere una consigliera regionale, sindaci e consiglieri e consigliere comunali in tutto il paese.  Li abbiamo aiutati  con le donazioni del nostro crowdfunding, abbiamo messo a disposizione competenze e costruito una rete: rilanceremo consapevoli che serve ripartire dai contesti locali.

A supporto di questo percorso, insieme ad una rete di associazioni, abbiamo creato la Scuola di Mobilitazione Politica.

Un progetto collettivo per costruire giustizia sociale

Uguaglianza, redditi più alti e lavoro più stabile, un sistema di tassazione giusto, lotta all’evasione, più redistribuzione, più servizi e diritti sociali (istruzione, casa, cura, trasporto e infanzia), più accoglienza, nessuna discriminazione di genere o di orientamento sessuale, più democrazia e diritti nei luoghi di lavoro, lotta alla criminalità organizzata, più investimenti pubblici per creare sviluppo transizione ecologica dell’economia e degli eco-sistemi urbani. Leggi il nostro manifesto e scrivici a ilcomitato@ticandido.it .it

“Ti candido” in 4 mosse:

Costruiamo le condizioni per cambiare la politica

Dal 2021 Ti Candido e il Forum Disuguaglianze e Diversità lavorano insieme per dare sostegno economico e organizzativo alle candidature frutto di espressione di alleanze sociali e coalizioni civiche territoriali

01

Raccogliamo risorse per sostenere candidati che fanno la differenza

Ti Candido raccoglie le risorse economiche per contribuire a eleggere candidati che si battano per la giustizia sociale, rompendo le barriere all’ingresso di un sistema che ripropone “i soliti noti”. 

Sosterremo candidati in tutte le liste della galassia civica e di sinistra, purché si tratti di candidature nuove, credibili, radicate. Chiederemo a tutti un impegno chiaro sulla nostra carta valoriale.

02

Partiamo dal basso, per riconquistare spazio politico

Non vogliamo sostenere leadership individuali, ma candidature , frutto di espressione di alleanze sociali e coalizioni civiche territoriali, che abbiamo o meno una tessera di partito in tasca. 

Vogliamo ridare forza all’attività delle assemblee elettive. Gli eletti devono essere un ponte fra gli interessi dei meno rappresentati e i luoghi della decisione.

03

Sosteniamo leader di comunità attive, che possano cambiare le istituzioni

I percorsi di attivismo sociale più promettenti faticano a incidere realmente sulle decisioni che la politica prende ogni giorno, a livello locale e nazionale.

Ti Candido supporterà i candidati con proposte concrete affinché possano rappresentare e declinare territorialmente le proposte politiche, anche entrando in connessione con altre esperienze locali e internazionali.

04

Abbiamo grandi ambizioni

Siamo particolarmente interessati ad entrare in contatto con candidati e attivisti capaci di portare nelle istituzioni la visione delle generazioni più giovani, le battaglie ambientaliste, una diversa sensibilità sulle tematiche di genere e sull’estensione dei diritti, l’esperienza di cittadini con background migratorio, la prospettiva di chi vive nelle aree interne del Paese, la forza e l’intelligenza di chi lotta ogni giorno per difendere il lavoro e promuovere percorsi di sviluppo locale.

Il nostro orizzonte è la costruzione di una nuova generazione di leader in grado di fare la differenza e generare conflitto

Unisciti a noi

Lasciaci il tuo indirizzo mail